Grande impresa al Palimana

Tutti in piedi per l’Scp Limana, che supera al tie-break l’Ipag Noventa facendole perdere il primato

Una grande impresa per Dal Molin e compagne, che con le quotate vicentine disputano una gara attenta e coraggiosa, la migliore in stagione.

Le ospiti conquistano nettamente primo e terzo parziale, le locali fanno altrettanto nel secondo e nel quarto.

Per la settima volta in 15 incontri si è così reso necessario il quinto set: a un passo dalla sconfitta, l’Scp si ricompatta e rimonta, strappando due punti meritati.

Il Palimana è ormai una rocca sicura, dove hanno perso punti Sarmeola, Stra, Verona e ora Noventa.

Le padrone di casa devono rinunciare a Maschio (caviglia slogata e 20 giorni di stop) e Stiz (botta alla scapola), così in distinta vanno Cadorin (in gruppo da martedì) e la classe 2002 Cavallet.

Anche le ospiti non sono al meglio, reduci dall’impegno infrasettimanale in Coppa Veneto. Il divertimento però non manca, il ritmo è elevato fin dal primo set che, pur con molti errori da ambo le parti, offre scambi di alta qualità.

Fino al primo time-out le locali reggono, poi le avversarie allungano e terminano sul 17-25.

L’avvio del secondo è da shock (0-4 sotto i colpi di Vallotto), ma con Bianchini a servizio e Andrich a schiacciare le biancazzurre si risollevano (7-4). Il divario si mantiene e si dilata fino al 25-16, con Gava (top scorer con 20 punti) e Andrich in grande spolvero.

Le vicentine intanto perdono per infortunio la palleggiatrice Farinello, e anche Andrich – a causa di un colpo alla spalla – riposa nel terzo set. Le limanesi lottano, ma l’esito non è mai in discussione: Pianesi e Borgato guidano le ospiti al 14-25. Ortolan può comunque trarre indicazioni positive dai minuti concessi a Barp (un ace) e Cadorin.

La musica cambia nel quarto parziale, più aperto, ma con le locali sempre avanti in virtù dell’allungo iniziale (8-3), vantaggio poi amministrato e protetto dai tentativi di ritorno ospiti: finisce 25-20.

Serve il tie-break per risolvere la partita. Con Dalla Cort (in costante crescita) in battuta e Bianchini a muro l’Scp scappa sul 5-0, salvo poi farsi riprendere e sorpassare. Sul 12-14 l’Ipag già pregusta la vittoria, invece Bianchini restituisce palla alle locali, quindi Andrich completa l’opera mettendo a segno i tre punti decisivi per chiudere sul 16-14.

Per il caldo pubblico è l’apoteosi: la standing ovation scatta spontanea.

Risultato finale:
SCP VOLLEY LIMANA vs IPAG NOVENTA – 3 a 2 (17-25, 25-16, 14-25, 25-20, 16-14)

Articolo di Ivan Ferigo per il Corriere delle Alpi

Vedi risultati e classifiche della Serie C – Girone A

 

Un commento

Join the Conversation

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.