Scp Limana sul velluto nonostante le assenze

Tutto facile con il fanalino Mareno e quinto posto agganciato. Gava, Mares e barp ottimamente sostituite dalle più giovani.

Inizia con una netta vittoria il 2019 dell’Scp Limana. La squadra di Zangheri liquida in tre set il giovane Mareno (nella foto di copertina), chiudendo a punteggi man mano sempre più alti.

Un’affermazione praticamente mai in discussione, nonostante lo stato d’emergenza causato dalla contemporanea indisponibilità di tre elementi quali Gava, Mares e Barp. Con questi tre punti il team biancoblù sale al quinto posto; quello trevigiano, invece, è ora ultimo.

Come accennato, Zangheri deve fare a meno della capitana Gava ancora debilitata dalla nevrite, di Barp alle prese con i postumi dell’estrazione di due denti del giudizio, di Mares assente per un impegno programmato da tempo.

Naturale quindi che il sestetto base cambi: la mancanza di entrambi gli opposti è coperta da Maschio che rileva posizione e gradi della capitana, lasciando uno slot all’ala per Dalla Cort, mentre il libero Susanna – sostituita nel ruolo da una positiva De Barba – fa una fugace comparsa nell’inedito ruolo di banda.

Essendo diversa la formazione, i meccanismi non sono immediati. Le locali infatti cominciano contratte, mentre le giovani ospiti – tra le quali spicca la banda De Vido – se la giocano con entusiasmo.

Il Limana prova a scappare due volte (9-5; 13-9), ma il Mareno regge l’urto e si porta addirittura in vantaggio (14-15; 15-16). Sul 16 pari però Bianchini, Maschio e Dalla Cort infilano un break di 5 punti che indirizza il set, sigillato poi sul 25-21 da Cadorin.

Nel secondo parziale le padrone di casa partono subito a razzo, sfrecciando subito, grazie ai colpi di Cadorin e Bianchini, sull’11-3. Un margine abbastanza ampio per garantire la vittoria del set. Nella fase centrale, sfruttando qualche errore, le marenesi riducono lo svantaggio fino al 15-12.

Il distacco a favore dell’Scp però torna a crescere nel finale grazie alla crescita del servizio, fino al 25-19 messo a segno ancora da Cadorin. Da raccontare il punto del 23-18: millimetrico lancio lungo rete di Fiabane e schiacciata fulminea di Cadorin. Un’azione da stropicciarsi gli occhi.

Nella terza frazione l’equilibrio dura fino al 12-10. Poi è ancora la battuta limanese a far saltare il banco: Sommacal serve, Maschio e Bianchini (11 punti a testa) colpiscono. Sul 17-10, la gara va solo chiusa.

C’è tempo per un altro gran recupero di Fiabane pro Dalla Cort (prestazione in crescendo condita da 9 punti) e gloria pure per Balbinot, prima che di nuovo Cadorin (top scorer con 12 punti) piazzi il 25-16 che archivia set e partita.

Sabato trasferta a Vicenza: il calendario offre un’altra occasione per incamerare punti d’oro per la classifica.

RISULTATO FINALE: SCP VOLLEY LIMANA – VOLLEY MARENO 3 – 0

Scp Limana: Bianchini 11, Dalla Cort 9, De Barba (L1), Susanna, Cadorin 12, Balbinot 1, Sommacal 6, Fiabane, Maschio (K) 11; n.e. Zago, Naldo (L2), Francescon.

Allenatore: Stefano Zangheri.

Mareno: Ulliana, Cattelan, Cescon (L1), Gasparotto 4, Sant 3, Nadal 4, Lorenzi, Grollo (K) 6, De Vido 9, Gajo 1, Pase 6, Sperandio (L2); n.e. Lovisotto.

Allenatore: Marco Malacchini.

Parziali: 25-21; 25-19; 25-16.

Arbitro: Cristian Tocchetto di Montebelluna.

 NOTE: ace 7-5; muri vincenti 2-2; errori battuta 9-10; errori punto 14-15.

 

LE INTERVISTE

Zangheri felice: «L’emergenza è stata superata con bravura»

Coach Stefano Zangheri è contento della risposta del team alle assenze di tre pezzi da novanta: «Abbiamo dovuto mettere in campo una formazione che abbiamo potuto provare solo questa settimana. A parte il primo set dove eravamo leggermente contratti», spiega, «siamo stati bravi e la partita è andata via abbastanza in scioltezza, con una squadra che all’inizio qualcosa di buono ha fatto vedere. Bravi noi poi a tenerle sotto soprattutto con il servizio. Note positive? Innanzitutto la vittoria: in grossa situazione di emergenza, più che fare una prestazione buona dal punto di vista tecnico, l’obiettivo diventa quello di prendere punti. La squadra ha reagito bene. Il gruppo c’è e lo sappiamo». (i.f.)

 

Ivan Ferigo per il Corriere delle Alpi

 

 

Start a Conversation

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.