Tag: giulia dal molin

Il “dolce addio” di Giulia Dal Molin

Il presidente: “Giulia gioca con il Limana ininterrottamente dal 2003, da quando sono io presidente, ed è stata nel modo più assoluto un esempio per tutte le nostre giovani e probabilmente per tante atlete della provincia.”

Conquistata con largo anticipo la salvezza, in casa Scp Limana è tempo di bilanci e di ringraziamenti.

Le biancazzurre concluderanno sabato dalla Volley Castellana una prima stagione in Serie C assolutamente positiva, che ha avuto i picchi nelle esaltanti sfide contro le capofila Noventa (vittoria in casa) e Stra (sconfitta ma prova maiuscola al Palimana, trionfo in trasferta). Continua a leggere…

Scp, pubblico e gruppo i segreti del successo

Volley serie D. La squadra limanese verso la salvezza. Coach Pagnussat: «Ma non dobbiamo mollare»

LIMANA. Meno tre partite alla fine del campionato di serie D femminile e il Limana vede la salvezza a un passo. Obiettivo che potrebbe già essere conquistato sabato prossimo nella trasferta di Roncade. Ne abbiamo parlato con Claudio Pagnussat, allenatore del Scp.

Continua, anche se con una piccola interruzione, la vostra striscia positiva. salvezza conquistata?

«La salvezza non è ancora conquistata, perché non abbiamo ancora la matematica dalla nostra. Il Cadoneghe, che è dietro di noi, ci ha messo in difficoltà e darà battaglia per le restanti partite, indipendentemente da chi incontra. Noi dobbiamo fare altrettanto».

Nell’ultima gara prima della pausa, vincendo al tie-break, avete dimostrato di essere una formazione che non molla mai. Chi è che trascina il gruppo?

«Sicuramente in casa, dove abbiamo raccolto le vittorie più pesanti, il nostro pubblico fa la differenza. Quest’anno è stato fantastico: ci ha trascinato più di una volta, anche nei momenti difficili. Tra le giocatrici dipende dello stato di forma fisica-mentale e dagli avversari: durante la stagione ci sono stati momenti di forma differenti tra le ragazze oppure incontri squadre con caratteristiche che esaltano determinati ruoli. Durante l’anno, ognuna delle ragazze ha dato qualcosa e comunque tutto il peso non è mai sulle spalle di una sola persona, ma su quelle le di tutte, allenatori compresi».

Com’è formato il gruppo che ha a disposizione?

«Abbiamo gicatrici esperte, che hanno avuto più di una esperienza in D, e qualcuna in campionati superiori, ma abbiamo anche giocatrici giovani con ottime potenzialità, che stanno facendo la loro esperienza per poter maturare. Comunque le ragazze, indipendentemente da tutto, si rispettano e questa è la cosa fondamentale, anche perché durante ogni ogni partita, al di là del risultato, si mette alla prova il gruppo e lo spogliatoio: se non c’è rispetto, non c’è squadra, e senza squadra non si fanno risultati».

Mancano tre gare alla fine del campionato e poi si inizierà a pensare al prossimo anno. Qualche progetto lo avete in mente o a settembre è ancora lontano?

«Per il momento ci concentriamo solo sulle partite che dobbiamo ancora disputare, dopo ci troveremo con la società e le ragazze per analizzare la stagione e programmare il prossimo anno.Qualche idea in mente l’abbiamo, ma aspettiamo la fine del torneo per parlarne».

Articolo di valentina Damin per il Corriere delle Alpi del 5 aprile 2013